Home Politica Convention Ischia, Gabriele Di Marzo: ”Berlusconi in grande spolvero, parte campagna elettorale”

Convention Ischia, Gabriele Di Marzo: ”Berlusconi in grande spolvero, parte campagna elettorale”

Un Silvio Berlusconi tornato centrale nella scena politica nazionale, dopo un periodo non certo facile. Centralità riacquisita sui temi di attualità politica, ma anche in termini numerici e percentuali. Lo scorso weekend a Ischia si è tenuto un importante evento dal titolo chiaro ‘’Pronti a Governare’’ organizzato dal coordinamento regionale della Campania. A Ischia c’ era anche Gabriele Di Marzo, coordinatore provinciale vicario e portavoce Provinciale di Forza Italia Giovani. ‘’La due giorni di Ischia – commenta il giovane dirigente azzurro – ha gettato le basi e quasi dato il via alla campagna elettorale per le Elezioni Politiche che, con molta probabilità, dovrebbero esserci tra fine febbraio ed inizio Marzo. Un Berlusconi in grande spolvero quello di Ischia, un’ora e mezza di discorso che ha toccato problemi attuali e prospettive future. Una campagna elettorale, quella che si prospetta, molto intensa ma al contempo interessante. Entro fine Ottobre dovrebbe esserci anche l’approvazione della legge elettorale in Senato, una legge elettorale molto particolare, un mix tra maggioritario e proporzionale, che va però ad equiparare il sistema di voto tra I due rami del parlamento.

Ad Ischia – prosegue Di Marzo – era presente anche il coordinatore provinciale e Sindaco di San Nicola Manfredi, Fernando Errico, altri nostri dirigenti del gruppo giovanile e del partito. Ho apprezzato molto l’intervento sul tema immigrazione e sicurezza che la nostra deputata , Nunzia De Girolamo, ha tenuto in uno specifico tavolo tematico. Un tema quello dell’immigrazione sempre attuale e sul quale, dobbiamo dirlo, il centrodestra con Governo a guida Berlusconi, aveva visto giusto con gli accordi bilaterali.

Prossimo appuntamento in Provincia di Benevento sarà invece quello degli Stati Generali che dovrebbero tenersi verso la metà di Novembre e a cui stiamo già lavorando da qualche settimana. Interessante, tra tutto, come annunciato nei giorni scorsi da Fernando Errico, sarà il dibattito sull’idea di Referendum per l’autonomia regionale lanciata dall’ex Presidente della Regione, Stefano Caldoro. Un referendum consultivo, si intende, ma al contempo una indicazione di una ben delineata linea programmatica da perseguire. Così come – incalza il coordinatore azzurro – sarà necessario discutere su Zes (Zone economiche speciali), potenziale buona opportunità per il nostro Sannio e dal quale per ora risultiamo esclusi. Così come l’affermazione del principio nella legge sui piccoli comuni, che ha visto Forza Italia d’accordo in ambito parlamentare, seppur priva di adeguata copertura finanziaria, sembra essere un buon punto di partenza per non arrivare ad una graduale scomparsa dei Comuni sotto I 5000 abitanti che, rappresentano, almeno da punto di vista numerico, la maggioranza degli oltre 8000 Comuni d’Italia. Personalmente, non sono mai stato favorevole alla possibilità delle fusioni forzate: l’Italia dei Comuni è antichissima, così come l’identità storica e culturale di ognuno di essi.’’