Home Politica Tutti contro tutti in Alternativa Popolare. Parte male la nuova esperienza degli...

Tutti contro tutti in Alternativa Popolare. Parte male la nuova esperienza degli alfaniani

”Abbiamo appreso da notizie di stampa di una richiesta di verifica e di una convocazione di un vertice tra i partiti del PD ed Alternativa Popolare. Premesso che né il coordinatore provinciale, né i coordinamenti provinciale e cittadino sono al corrente di tali problematiche, sarebbe quanto meno opportuno portare correttamente all’attenzione degli organismi di partito tali questioni, che attengono rapporti con il Partito Democratico, partito con il quale si condivide l’alleanza non solo alla Provincia, ma anche al Comune Capoluogo.”

Si apre così un articolo nota stampa, giunta nella tarda serata di ieri, a firma del Coordinamento Provinciale di Alternativa Popolare.

”In ogni caso va contestato il metodo di quanto sollevato, quanto pare solo a mezzo stampa, atteso che gli organismi di partito non sono stati coinvolti neanche nelle questioni riguardanti i rapporti all’interno dell’alleanza del Consiglio Provinciale, all’indomani della costituzione dello stesso. Se le problematiche, attengono a difficoltà riscontrate sulla programmazione dell’attività degli Enti, è senza dubbio ancor di più necessario un confronto all’interno degli organismi politici; se, invece, le stesse, dovessero riguardare singoli assetti o situazioni gestionali, non siamo assolutamente d’accordo nel condurre alcuna iniziativa di verifica, in quanto tali questioni non riguardano la sfera politica. Inoltre apprendiamo sempre da fonti di stampa di “nuovi amministratori entrati o entranti”, che andrebbero a rideterminare gli assetti del partito.

Al riguardo va evidenziato che, a tutt’oggi, il partito sannita non ha notizie di nuove richieste di adesioni, né il partito, a livello regionale o nazionale, ha avviato una nuova campagna di tesseramento, e, pertanto, non si comprende quali manovre potrebbero essere poste in essere, senza il coinvolgimento della maggioranza dei componenti del coordinamento provinciale e cittadino, firmatari del presente documento. Pertanto, anche alla luce dell’ultimo comunicato stampa dei Centristi per l’Europa nel quale si richiede un incontro tra le rappresentanze dei partiti e movimenti che hanno concorso al progetto politico di Benevento Popolare al fine di capire quanto stia accadendo ed assumere decisioni con il coinvolgimento di tutti, si chiede al Segretario Regionale un incontro urgente su quanto dichiarato e riportato dalla stampa in questo giorni.”

Ha fatto seguito a questo comunicato stampa un nuovo organigramma del Partito che ha visto l’esclusione dell’ex coordinatore provinciale dell’NCD, Gianvito Bello.