Home Regione PSR 14/20, le proposte di Coldiretti per la misura M01

PSR 14/20, le proposte di Coldiretti per la misura M01

Dopo la richiesta di integrare le risorse per evitare l’overbooking sui primi quattro bandi chiusi, Coldiretti Campania guarda ad una misura chiave del PSR 14/20: la M01 che punta al “trasferimento delle conoscenze ed azioni di informazione”. Con una nota inviata alla Direzione Generale delle Politiche Agricole della Regione Campania, il direttore della federazione regionale Salvatore Loffreda ha inviato le proposte per migliorare l’approccio formativo di alcune schede previste nel “catalogo delle competenze”.

Nell’apprezzare il lavoro svolto per la predisposizione del catalogo, Loffreda ha inviato le seguenti proposte integrative per una formazione finalizzata a: migliorare le conoscenze degli operatori nell’ambito della vendita diretta e dei mercati locali (filiera corta); acquisire maggiori competenze in materia di diversificazione produttiva e sviluppo di nuove attività nelle aree rurali; accrescere le competenze in materia di tracciabilità e origine delle produzioni agricole e agroalimentari; accrescere le competenze in ordine ai nuovi ruoli svolti dall’agricoltura per soddisfare la nuova domanda dei consumatori in ordine alla conservazione dell’ambiente, alla salubrità e alla sicurezza alimentare delle produzioni; accrescere le conoscenze che connotano la distintività delle produzioni agricole regionali; accrescere le conoscenze degli strumenti dell’intervento pubblico, soprattutto di quello finanziato dalla Ue; accrescere le conoscenze in materia delle policy rivolte all’inclusione sociale e ai servizi essenziali alle popolazioni residenti nelle aree rurali; accrescere le conoscenze dei nuovi strumenti relativi alla “gestione del rischio” in agricoltura.

La misura M01 contribuisce al miglioramento della competitività tramite la formazione professionale, promuove il trasferimento di conoscenze e l’innovazione nel settore agricolo e forestale e nelle zone rurali con interventi volti allo sviluppo della base di conoscenze e all’apprendimento lungo tutto l’arco della vita. Sostiene un’offerta formativa ed un’azione di informazione flessibili ed innovative capaci di proporre approcci, modelli, metodologie e strumenti di trasferimento delle conoscenze e scambi delle esperienze che vanno ben oltre le metodologie didattiche tradizionali. Il plafond finanziario previsto per questa misura è pari a 29 milioni di euro.