Home Attualità Parco eolico del Sannio, importante scoperta archeologica

Parco eolico del Sannio, importante scoperta archeologica

Parco eolico del Sannio, importante scoperta archeologica
Parco eolico del Sannio, importante scoperta archeologica

Durante i lavori finalizzati alla realizzazione di un parco eolico, nel Sannio, e precisamente sul territorio del Comune di Pontelandolfo, in Provincia di Benevento, è stata effettuata una importante scoperta archeologica rappresentata, nello specifico, da una tomba di epoca romana.

Tomba antica Roma con resti umani trovata a Pontelandolfo

In accordo con quanto è stato riportato da IlMattino.it, mentre erano in corso i lavori è stata rinvenuta una tomba in pietra che, avente dimensioni pari a 1,20 x 0,90 metri, contiene al suo interno resti umani rappresentati da teschio ed ossa risalenti, in base ai primi rilievi sul posto, all’età romana.

Nel sospendere temporaneamente i lavori, gli operai subito dopo il ritrovamento si sono messi in contatto con i Carabinieri. Questi ultimi, a loro volta, hanno contattato, per le province di Benevento e di Caserta, il personale della Soprintendenza dei Beni Archeologici e delle Belle Arti e Paesaggio.

La storia del Comune di Pontelandolfo, dall’età romana al principe longobardo

Nel Comune di Pontelandolfo, in base ai ritrovamenti archeologici del passato, ed in particolare di mattoni e monete antiche, in età romana sul territorio nacque un primo insediamento abitato che a livello geografico al giorno d’oggi è identificabile con la località chiamata ‘Sorgenza‘.

Il nome del Comune risale invece al periodo intorno al 980 d.C. quando, da parte del principe longobardo Landolfo, nacque l’attuale abitato con il nome di Pontis Landulphi in quanto si suppone che, per accedere al castello del principe, fosse stato costruito sul torrente un ponte.