Home Dai Comuni Limatola, Giuseppe Alois: ”Grazie a chi ha avuto fiducia in me, campagna...

Limatola, Giuseppe Alois: ”Grazie a chi ha avuto fiducia in me, campagna elettorale difficile”

”Voglio dedicare i miei ringraziamenti per le persone che ancora una volta hanno avuto fiducia in me; sono ringraziamenti sinceri e sentiti, considerando la campagna elettorale appena conclusa , la più acerrima e difficile che io ricordi, forse anche per l’ infortunio al braccio avuto. La soddisfazione aumenta se si considera la campagna di diffamazione contro noi consiglieri uscenti e tutte le falsità dette anche durante l’ ultimo comizio.”

Si apre così la lettera di ringraziamento scritta da Giuseppe Alois, consigliere comunale di opposizione a Limatola, il più suffragato della Lista ”Limatola Cambia Verso”.

”Ho sempre inteso la politica come un sentimento diffuso ed orizzontale conforme al mio essere semplice, ospitale ed altruista come, anche la mia “estrazione” sociale umile mi permette di essere.  Porto nel cuore una frase di Giuseppe Moscati medico e poi Santo: Ama la verità; mostrati qual sei, e senza infingimenti e senza paure e senza riguardi. E se la verità ti costa la persecuzione, e tu accettala; e se il tormento, e tu sopportalo. E se per la verità dovessi sacrificare te stesso e la tua vita, e tu sii forte nel sacrificio.”

Dico questo non per autocelebrarmi, non ne sono capace e la pesante sconfitta non me ne darebbe spazio, ma perché sono comunque contento di rappresentare in consiglio comunale persone oneste e semplici che ancora una volta hanno avuto fiducia in me.
Farò in modo che la mia candidatura prima e la mia elezione a consigliere adesso, possano essere una conferma della coerenza e della continuità del mio impegno che ho cercato sempre di profondere, perché credo che amministrare è un impegno ricco di stimoli che va affrontato con entusiasmo, rispetto, ma soprattutto, con spirito di servizio. Chi mi ha conosciuto da vicino o chi ha collaborato con me, sa come durante le due Amministrazioni precedenti ho voluto indirizzare il mio credo e il mio operato sempre a favore di Limatola. Sono per la gente e per Limatola e lo sono sempre stato. Ho sempre inteso la politica come un sentimento diffuso ed orizzontale conforme al mio essere semplice, ospitale ed altruista come, anche la mia “estrazione” sociale umile mi permette di essere.

Il consenso personale avuto, per essere stato il primo eletto nella mia lista, non mi appaca, e la mia azione politica sarà sempre orientata all’impegno per la crescita del mio paese. IL MIO IMPEGNO sarà orientato anche a confrontarmi con i concittadini al fine di invitarli a partecipare, a vivere la vita politica del proprio territorio in maniera attiva, a contrastare la “diseducazione di massa” con lo scopo di rendere ogni “luogo” migliore. Il confronto con l’altro, qualunque altro, è sempre un’opportunità e mai una minaccia. E l’impegno e la stima, come detto in precedenza, per fortuna riescono ancora a gratificarti dopo una campagna elettorale fondata dai nostri avversari su calunnie. Ecco perché ai miei amici, ai miei elettori voglio regalare per ringraziarli, una citazione di Indira Ghandi che condivido appieno e ho fatto in un certo senso mio: “Penso che una volta la leadership significasse imporsi; oggi è  possedere le qualità necessarie per meritare la stima degli altri”.

Comunque nonostante tutto ho voglia di esserci, di reagire, sento ancora la capacità di indignarmi e la volontà di lavorare per una sana opposizione su un percorso politico chiaro e comprensibile a favore di Limatola. Complimenti a chi a vinto, e il mio augurio va al nuovo sindaco e alla sua squadra.”