Home Politica Terremoto politico in Alternativa Popolare, Vincenzo Sguera lascia il partito

Terremoto politico in Alternativa Popolare, Vincenzo Sguera lascia il partito

Tanto tuono o no che alla fine piovve. Si potrebbe riassumere così l’uscita di Vincenzo Sguera da Alternativa Popolare. “Voglio comunicare a tutti i miei elettori ed ai miei sostenitori le ragioni del mio definitivo allontanamento dal gruppo politico locale denominato Alternativa Popolare”. Così il consigliere comunale d’opposizione Vincenzo Sguera, che già nelle scorse settimane aveva manifestato perplessità in merito alla riorganizzazione del partito nel Sannio.

“Ed invero, sento la necessità e l’esigenza di affrancare la mia persona dalla predetta compagine politica. Già agli inizi del mese di maggio avevo mostrato perplessità in ordine alle modalità con le quali i vertici del nuovo movimento avevano decretato l’esautoramento del coordinatore provinciale – a mio avviso articolate su logiche prevaricanti che non mi appartengono – nonché alla riorganizzazione del partito, appresa, tra le altre cose, dagli organi di stampa, senza essere stato neppure informato delle operazioni concernenti la istituzione di un nuovo organigramma provinciale. Ribadisco, ancora una volta, che non sono mai stato interpellato, contattato, consultato e/o informato e neppure ho mai incontrato ufficialmente alcun rappresentante del partito per discutere di qualsivoglia progetto e/o programma. Neppure sono stato invitato alla conferenza stampa tenutasi, in data 28.5.17, presso la Rocca dei Rettori, che ha visto la partecipazione, tra gli altri, del sottosegretario Gioacchino Alfano e del componente la direzione nazionale Luigi Barone.

Praticamente, anche in tale circostanza, sono stato ignorato totalmente. Ho atteso di chiarirmi le idee ed oggi sono in grado di affermare che, evidentemente, al neonato movimento non interessa il parere di chi, eletto in consiglio con ben 547 preferenze, sente l’esigenza di rappresentare le dette istanze, impegnandosi quotidianamente nel cercare di contribuire a risolvere le numerose problematiche che attanagliano la nostra amata Città”.

Del resto, anche l’intervento del coordinatore cittadino di “Alternativa Popolare” che ha diffuso alla stampa una nota in merito alla diatriba tra il Sindaco di Benevento ed il suo vice, senza informarmi e/o coinvolgermi in tale iniziativa – diversamente da quanto avvenuto in precedenza – è chiaramente indicativo di una precisa volontà di tale gruppo tesa ad affidare ad altri ogni azione politica da svolgere presso il Comune di Benevento. E, dunque, reputo opportuno rimarcare che continuerò ad impegnarmi nel ruolo che ricopro per volontà elettorale in totale autonomia e, come al solito, aperto al dialogo ed alla collaborazione con tutte le forze politiche che, aldilà di logiche di interesse e personalistiche, si pongono come obiettivo primario la crescita ed il benessere della nostra collettività cittadina e provinciale che non può in alcun modo prescindere da programmi e condivisioni. Auguro, comunque, buon lavoro a tutti coloro che intendono seguire il progetto politico di Alternativa Popolare”.