Home Dai Comuni San Lorenzo Maggiore, la tradizione del grano in dono alla Madonna della...

San Lorenzo Maggiore, la tradizione del grano in dono alla Madonna della Strada

A San Lorenzo Maggiore ancora una volta si è rinnovato l’amore e la devozione per la Madonna della Strada, infatti come da tradizione l’ultima domenica di giugno, quest’anno il 25 giugno, alle 7 del mattino si è svolta la lunghissima processione che dalla parrocchia ha portato la Madonna al suo santuario in Contrada Piana. Numerosi fedeli hanno accompagnato la Madonna al suo santuario portandola a spalla e camminando per 5 chilometri, cantando inni tradizionali, specialmente un antichissimo inno in dialetto che è un ringraziamento alla Vergine della Strada per i tanti segni di protezione sperimentati dai Laurentini.

Ad attendere la Madonna vi era una chiesa gremita, tantissimi pellegrini provenienti dai paesi limitrofi quali Paupisi, Ponte, Torrecuso, Casalduni e Solopaca che secondo la tradizione furono i primi ad accorrere quando fu trovata l’effigie della Madonna. Durante le due settimane in cui la Madonna rimane al suo Santuario esso è meta di pellegrinaggi di tanti devoti che accorrono ad onorare la Madonna facendo la cosiddetta “Scala Santa”, una scalinata che conduce alla cripta della chiesa dove si può vedere il luogo del ritrovamento della Madonna.

La prima domenica di luglio, quest’anno il 2 luglio, si è svolta la tradizionale offerta del grano: si tratta di grandi carri colmi di spighe di grano che vengono offerti da alcuni devoti coltivatori provenienti anche da paesi limitrofi. Ogni carro viene portato davanti all’ingresso della chiesa e benedetto dal parroco, in seguito viene messo in vendita e tutto il ricavato sarà devoluto al comitato per l’organizzazione della festa successiva. Una tradizione questa che dura da tantissimi anni e che vede, ogni anno, la partecipazione di tante famiglie di agricoltori.

Di seguito una galleria fotografica realizzata in occasione dell’ultima  sfilata dei carri.

Servizio di Luciano Di Libero