Home Politica Benevento, il sindaco Mastella dichiara guerra agli accattoni

Benevento, il sindaco Mastella dichiara guerra agli accattoni

Il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, ha emesso stamani un’ordinanza anti-accattonaggio che, fermo restando l’applicazione delle sanzioni penali e amministrative vigenti, punisce i responsabili con una sanzione amministrativa da € 25,00 a € 50,00 e comporta la confisca amministrativa del danaro provento della violazione e di eventuali attrezzature impiegate nell’attività, oltre che, quando ne ricorrono le condizioni, l’applicazione della misura dell’allontanamento dal luogo in cui è stato commesso il fatto.

L’ordinanza è rivolta a contrastare l’accattonaggio molesto esercitato: all’interno degli edifici pubblici o aperti al pubblico; sulle aree pubbliche, segnatamente quelle destinate a parcheggi e a capolinea degli autobus urbani ed extraurbani; sulle aree del demanio ferroviario; nei mercati e nelle fiere che si tengono su aree pubbliche e in prossimità di supermercati, bar e ogni altra attività commerciale; davanti e in prossimità dei luoghi di culto o del cimitero.

Alla base della decisione adottata stamani dal sindaco Mastella vi sono le segnalazioni pervenute dai cittadini a riguardo dell’intensificarsi di un fenomeno che è culminato ieri nella violenta rissa registratasi in una piazza cittadina prevalentemente destinata a parcheggio e abitualmente frequentata da persone senza fissa dimora, dedite all’accattonaggio e all’apparente custodia dei veicoli in sosta.