Home Politica Alternativa Popolare continua a perdere pezzi: anche Bello lascia

Alternativa Popolare continua a perdere pezzi: anche Bello lascia

Dopo l’addio del Consigliere Comunale di Benevento, Vincenzo Sguera, Alternativa Popolare perde anche Gianvito Bello, già coordinatore provinciale di Ncd nonché esponente di rilievo della politica provinciale. Di seguito il comunicato ufficiale diramato dall’Ufficio stampa di Benevento Popolare, la lista civica che era confluita che in passato era stata a sostento di Ncd e del progetto centrista.

“In data 26 giugno 2017, presso la sede di via Umberto I, si è riunita l’assemblea presieduta da Gianvito Bello. Si prende atto della scelta del partito Ncd ora Alternativa Popolare  che, attraverso il coordinatore regionale Gioacchino Alfano, ha inteso azzerare gli organismi dirigenti e nominare un nuovo organigramma provinciale, senza un confronto democratico all’interno degli organismi stessi ed in totale dispregio dello statuto del partito.

Pertanto i componenti dell’assemblea, che hanno sempre manifestato disponibilità al dialogo, passione per l’attività politica e grande impegno in ogni appuntamento elettorale, si vedono costretti a lasciare il partito di Alternativa Popolare, proprio a causa di atteggiamenti di esclusione irresponsabili e, nello stesso tempo, inopportuni se si pensa al consenso che Alternativa Popolare ha in tutti i sondaggi elettorali.

Sono da stigmatizzare, anche, prese di posizione come quelle del sig. Mauro De Ieso, che, pur non avendo mai fatto parte di Ncd e senza una benché minima conoscenza della lista di Benevento Popolare né degli elettori della città di Benevento, ha parlato di tradimento del mandato elettorale del rappresentante avv. Vincenzo Sguera in consiglio comunale, dopo gli incredibili ed ingiustificati avvenimenti che hanno escluso una parte consistente del partito, compreso lo stesso Consigliere del Comune di Benevento. Siamo lontani anni luce da tali atteggiamenti e da tali logiche.

Di contro, continueremo ad impegnarci per passione politica su iniziative programmatiche ed istituzionali per la nostra città e provincia, forti del ruolo che la rete di amministratori e dirigenti ha, prima di tutto, nel tessuto professionale e sociale dei nostri territori. Lo faremo in questa prima fase da indipendenti, portando avanti i valori di sempre improntati al riformismo ed al liberismo ed impegnandoci per i temi legati allo sviluppo sostenibile dei territori, alla famiglia, al lavoro ed alla sicurezza. Nella nostra provincia abbiamo sempre dato un contributo significativo e spesso determinante per i governi degli Enti locali, portando idee innovative e consensi elettorali e continueremo a profondere impegno per il rilancio del Sannio, attraverso il rafforzamento della rete di amministratori e dei sostenitori presenti sul territorio”.