Home Cronaca Operazione ”Alto Impatto”, tre arresti e tre denunce

Operazione ”Alto Impatto”, tre arresti e tre denunce

Continua l’operazione ‘’alto impatto’’, portata avanti anche in questo fine settimana dai reparti del Comando Provinciale Carabinieri di Benevento. I controlli effettuati hanno permesso di arrestare tre persone e denunciarne altre tre.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di San Bartolomeo in Galdo hanno invece deferito in stato di libertà per spaccio di stupefacenti I.M.A.H. un disoccupato 28enne di San Marco dei Cavoti che veniva sorpreso mentre cedeva un grammo circa di marijuana ad un suo coetaneo. La sostanza veniva sequestrata, mentre l’acquirente veniva segnalato alla locale Prefettura per uso personale di sostanze psicotrope.

In Valle Telesina, i militari della Stazione di Frasso Telesino hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 57enne di Melizzano. Durante una perquisizione della propria abitazione, gli stessi carabinieri rinvenivano 16 dosi di cocaina. L’arrestato veniva tradotto quindi presso la Casa Circondariale di Benevento e la sostanza veniva posta sotto sequestro. Il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cerreto Sannita ha invece denunciato in stato di libertà E.L. un 20enne di San Salvatore Telesino, poichè veniva sorpreso alla guida della sua autovettura, una FIAT Punto, sotto l’influenza dell’alcool. La patente di guida veniva ritirata, mentre il veicolo veniva posto sotto sequestro.

Deferita in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica P.A. una 22enne di Foglianise perché trovata in possesso di 2 assegni di cui era stato denunciato il furto.

I Carabinieri della Compagnia di Montesarchio hanno restituito al legittimo possessore un autoveicolo Fiat Doblò, rubato poco prima, che era stato lasciato in sosta in via Napoli del centro caudino. Rintracciato anche l’autore del furto, si tratta di L. G. , 53enne di Benevento, che veniva dichiarato in arresto per il reato di furto aggravato e tradotto presso la Casa Circondariale di Benevento, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. I militari della Stazione di Dugenta, in esecuzione di emesso dalla Procura Generale del Tribunale di Napoli, hanno tratto in arresto e tradotto presso il carcere di Benevento, un 26enne di Limatola, perché condannato a 3 anni, un mese e 10 giorni di reclusione, per il reato di rapina e lesioni personali aggravate, commessi nell’agosto 2015.