Home Sport Benevento Calcio Armenteros regala il primo posto al Benevento, ora testa alla trasferta di...

Armenteros regala il primo posto al Benevento, ora testa alla trasferta di Pordenone

E’ un gol di Samuel Armenteros, in pieno recupero, a regalare la terza vittoria consecutiva al Benevento; al Vigorito è caduto il Cosenza e i giallorossi si ergono così in vetta alla classifica della serie cadetta, con 10 punti in 4 partite disputate e in compagnia dell’Entella.

Diciamola tutta, alla vigilia di questo campionato un po’ tutti i pronostici, dai siti specializzati di scommesse a quelli dove trovare anche la guida ai giochi del casino, l’avevano annunciato: il Benevento è probabilmente la grande favorita di questo campionato di Serie B per conquistare la promozione nella massima serie. Inzaghi sa di avere a disposizione una fuoriserie e questo primo scorcio di stagione fa presagire davvero il ritorno in Serie A, due anni dopo l’amara retrocessione.

Armenteros è uno dei grandi nomi nella rosa a disposizione dell’ex allenatore del Milan, un lusso averlo in panchina in questa categoria e farlo entrare all’80’ al posto di un altro “big” come Sau, pronto per “spaccare” la partita come poi così è stato.

Armenteros e Inzaghi ai microfoni

L’attaccante svedese non si nasconde nelle interviste post-match: “Questo primo posto è giusto, non è un mistero che puntiamo alla promozione in Serie A, lo abbiamo detto sin dall’inizio del ritiro e lo sanno tutti. Dobbiamo continuare così, anche nello spogliatoio il clima è ottimo. Io sono un centravanti e devo fare gol per la mia squadra: sono contento di essere riuscito a fare la differenza anche da subentrato”.

Insomma, una piccola frecciata anche a Pippo Inzaghi che, però, ha solo parole di elogio per il suo giocatore: “Devo soltanto fare i complimenti a chi è entrato in squadra: Armenteros, Manfredini, Kragl, Antei…La partita era complicata, nel finale ci stavamo innervosendo e la zampata di Armenteros è stata decisiva. Siamo venuti fuori alla distanza, di questa squadra mi piace il carattere e il fatto che subisce pochi tiri in porta: significa che siamo tosti e c’è carattere”.

La trasferta di Pordenone

Mentre l’Entella ospiterà il Venezia, il Benevento volerà alla volta di Pordenone alla ricerca della quarta vittoria di fila. Non sarà facile, considerato che i “ramarri”, alla loro prima stagione in assoluto in Serie B, hanno entusiasmo e un signor allenatore come Tesser.

Il Pordenone è nono in classifica con sei punti: due vittorie, entrambe in casa, due sconfitte, entrambe in trasferta. Al Bottecchia sono già cadute Frosinone e Spezia, mentre in trasferta i k.o. sono arrivati a Pescara e quella del fine settimana scorso, a Livorno. Inzaghi sa che si tratta di una sorta di prova del nove che, se superata, lancerà già “le streghe” in una prima mini-fuga. In Friuli Venezia-Giulia, tra l’altro, i ragazzi di Inzaghi saranno chiamati a cogliere il secondo trionfo stagionale fuori casa, dopo quello ottenuto a Salerno con un secco 2-0: “Col Pordenone ci aspetta una battaglia, anche se puntiamo ai tre punti”. Per farlo, il tecnico emiliano dovrà fare a meno di Volta, unico escluso di lusso nella lista dei convocati per la sfida di Pordenone.

Il resto della giornata

La quinta giornata di Serie B partirà domani con otto incontri in programma, poi mercoledì sarà la volta di altri due partite tra cui spicca la sfida tra Salernitana e Chievo. Occhio anche all’Ascoli, terzo in classifica, che ospita lo Spezia, mentre non mancherà di richiamare l’attenzione di tantissimi appassionati il derby toscano tra Pisa ed Empoli. Il Frosinone, dal suo canto, sarà di scena a Perugia.

Ricordiamo che tutto il campionato è in mano a DAZN dal punto dei vista dei diritti televisivi e che quindi anche Pordenone-Benevento sarà trasmesso in diretta (calcio d’inizio alle 21) sulla piattaforma di streaming lanciata lo scorso anno anche in Italia.